Lucjan Wesolovski

Nato a Lodz (Polonia), dopo aver frequentato l’Universita’ di Lodz, si è laureato in filologia polacca (letteratura e scienze linguistiche) nel 1981. In seguito ha sostenuto nel 1983 gli esami al Ministero dell’Arte e Cultura, equivalenti al diploma del conservatorio. Dal 1978 prosegue l’attivita’ musicale, suonando vari strumenti, cantando e componendo. Polistrumentista, suona la chitarra, basso elettrico, sitar (liuto indiano), saz (liuto mediorientale), bouzouki (liuto greco), panduri, cionguri (liuti georgiani), mandola, batteria, strumenti a percussione, cetra e diversi flauti, tra cui il bansoori, flauto indiano di bambu’. Ha composto le musiche per 9 brani teatrali e ha inciso 12 album musicali con le sue composizioni che sono stati prodotti in Polonia, Ungheria, Italia e USA.

Ciro Montanari

Nato Ravenna nel 1979, nel 2003 intraprende lo studio della percussione indiana(tabla) sotto la guida del maestro Pandit Sankha Chatterjee(Rabindra Bharat University Kolkata) presso la fondazione Giorgio Cini di Venezia, i seminari organizzati dall’associazione Narada suoni dal mondo e in India a Kolkata. Ha collaborato con numerosi musicisti di fama internazionale e eseguito molteplici concerti in Itala e Europa.

Dal 2005 frequenta presso il conservatorio A.Pedrollo di Vicenza il corso accademico “Tradizioni Musicali Extraeuropee ad indirizzo Indologico” sotto la guida del maestro Federico Sanesi (quest’ultimo allievo del Maestro Sankha Chaterjee dal 1980).

Giovanni Maria Cecchin

Allievo del grande Maestro Libero Lana, violoncellista classico pronto alle rivisitazioni e alla sperimentazione, grande appassionato di musica contemporanea ed etnica, oltre che al violoncello, del quale è insegnante presso il Conservatorio di Musica di Vicenza, ha completato anche gli studi  di flauto bansuri indiano sotto la guida del Maestro Lorenzo Squillari, a sua volta allievo del grande Pandit Hariprasad Chaurasia. Ha suonato in numerose formazioni sia cameristiche che sinfoniche (Fenice, Arena di Verona, Haydn di Bolzano ed altre). Per oltre un decennio ha fatto parte di un prestigioso gruppo (Camilla & C.) con il quale ha firmato alcune centinaia di colonne sonore commerciali internazionali, edite anche dalla Emi Classic tedesca vincendo il prestioso Mobius di Chicago, l’Oscar” della pubblicità USA.

 

Maurizio Murdocca
Inizia lo studio dei Tabla nel ’96 in India con il maestro Ashish Shrivastava dove approfondisce i ritmi popolari tradizionali per l’accompagnamento della musica e canti devozionali indiani.  Sussessivamente prosegue gli studi classici in India frequentando le master class ed i seminari tenute dal famoso Maestro Shanka Chetterji di Calcutta e sotto la guida del Maestro P.V. Nandasiri della tradizione del Lucknow (India). Partecipa e suona in numerose manifestazioni culturali di tradizione Indiana. Collabora con diversi musicisti di musica classica indiana e canto classico,  semiclassico e devozionale indiano quali il sitarista indiano Asanka Shen, la violinista Mano Manjarie ed il Maestro Nandasiri. Impegnato da diversi anni al sostegno di alcune missioni in India a Puri nello stato dell’Orissa con l’associazione Shanti Onlus, accompagna come tablista Swami Nirvanananda (musicista e fondatore dell’Associazione) in numerosi concerti in giro per l’Italia. Attualmente, grazie a regolari viaggi in India,  prosegue lo studio dei Tabla a Varanasi  con il Maestro Rajaneesh, discepolo di Pandit Chhote Lal Mishra.

 

Piotr Cwojdzinski

Nato a Danzica da famiglia polacca di tradizioni artistico-musicali (padre compositore/direttore d’orchestra, madre pianista, nonno drammaturgo) ha iniziato giovanissimo (7 anni) lo studio del violoncello.
Ha studiato all’Accademia di Danzica laureandosi all’accademia Chopin di Varsavia. Dal 1977 al 1982 ha compiuto i propri studi di perfezionamento nella Master Class di Andrée Navarra presso l’Accademia di Musica di Vienna. Ha fatto parte dell’Orchestra Sinfonica della Radiotelevisione di Varsavia, di N.O. Tonkunstlerorchester di Vienna e dal 1982 è primo violoncello dell’Ente Lirico Arena di Verona. Ha svolto intensa attività concertistica come solista e in varie formazioni cameristiche in Italia e all’estero. Ha registrato per la Radio Austriaca, Tedesca, Radio-Televisione Polacca, Westdeutsche-Rundfunk e varie TV e etichette italiane.
Ha fatto parte di molte giurie in concorsi internazionali di violoncello.Ha studiato in Austria il sistema Peter Hess di massaggio sonoro con le campane tibetane e tiene seminari sull’argomento.